Tu sei qui

Dispositivi di comando e controllo adatti per l’installazione in ambienti con presenza di polveri esplosive o infiammabili

Mercoledì, 12 Dicembre 2018 PDF icon Quadri elettrici adatti per l’installazione in ambienti con presenza di polveri esplosive o infiammabili

1. Premessa

La presa di coscienza delle nuove necessità di prevenzione e la costante e continua evoluzione tecnica ha portato il normatore ad analizzare più approfonditamente le problematiche correlate all’impiego di apparecchiature elettriche ed elettroniche in ambienti con presenza di polveri durante la manipolazione e lo stoccaggio.

Criteri e responsabilità negli impianti elettro-strumentali in aree classificate

Lunedì, 22 Ottobre 2018 PDF icon Criteri e responsabilità negli impianti elettro-strumentali in aree classificate
1. Premessa
 
La costante e continua evoluzione tecnica porta alla conseguente necessità di aggiornare le normative di riferimento per quanto attiene l’installazione, esercizio e manutenzione delle apparecchiature elettro-strumentali adatte per essere installate in ambienti con presenza di gas o polveri esplosive.
 
Per questi motivi è fondamentale che il progettista, il gestore e il manutentore di tali apparecchiature, abbiano tutti gli strumenti normativi sempre presenti e costantemente aggiornati, al fine di progettare e dimensionare correttamente le apparecchiature elettro-strumentali e, successivamente, di tenerle costantemente aggiornate per la sicurezza delle persone e delle cose.
 
2. Le normative in ambito Ex
 
Di seguito elenchiamo il panorama delle normative che descrivono i criteri fondamentali da adottare per la realizzazione, l’installazione e la manutenzione delle apparecchiature elettro-strumentali.

I livelli di tensione e la distribuzione dell’energia elettrica nel mondo

Venerdì, 14 Settembre 2018 PDF icon I livelli di tensione e la distribuzione dell'energia elettrica nel mondo
1. Premessa
 
Il motore del mondo è l’energia elettrica, sia essa prodotta dal petrolio, dal gas, dallo scorrimento dell’acqua (cascate con dighe e relative turbine), dall’eolico, dal fotovoltaico, dalla combustione fossile (carbone e carbon fossile) o da fonti rinnovabili (biogas o biomasse). 
 
La scoperta dell’energia, pulita o meno pulita, ha cambiato la vita e le abitudini delle popolazioni, stravolgendo di fatto l’organizzazione della società in tutti i suoi aspetti, sino a generare possibili conflitti fra stati, quali ad esempio accordi o embarghi finalizzati a blocchi sull’esportazione di petrolio o di carbone da parte di nazioni forti verso nazioni deboli o con sistemi di regime totalitario. C’è chi investe per incentivare le fonti rinnovabili e chi rimane ancora ancorato (per necessità e per economia) al carbone, così come ci sono nazioni che investono sul trasporto del gas, quale fonte di produzione alternativa.
 
2.

La segnalazione degli ostacoli aerei

Giovedì, 19 Luglio 2018 PDF icon La segnalazione ostacoli aerei
1. Premessa
 
Vengono comunemente definite come “Ostacoli al volo” le costruzioni verticali quali costruzioni di dimensioni elevate, elettrodotti, ripetitori di antenna, sostegni, camini, generatori eolici, teleferiche, funi tese e infrastrutture simili che superano una determinata altezza dal suolo. Gli ostacoli al volo sono suddivisi in:
  • ostacoli verticali con altezza dal suolo uguale o superiore a 60 metri, se situati nei centri abitati e con altezza dal suolo uguale o superiore a 15 metri, se situati fuori dai centri abitati. 
  • ostacoli lineari con altezza dal suolo uguale o superiore a 15 metri, costituiti da elettrodotti con tensione superiore a 50 kV (indipendentemente dall'altezza dal suolo) e tutti gli ostacoli con altezza dal suolo inferiore a 15 metri, situati fuori dai centri abitati, aventi una particolare ubicazione e non facilmente riconoscibili.
 
2.

Dai silos di grano all’industria alimentare e tessile: l’esplosività spesso mascherata delle polveri

Giovedì, 19 Aprile 2018 PDF icon Dai silos di grano all’industria alimentare e tessile: l’esplosività spesso mascherata delle polveri
1. Premessa
 
Le esplosioni di polveri possono avvenire in ogni attività in cui si trattano materiali solidi finemente suddivisi (metalli, sostanze organiche, polimeri, resine, carboni, legno, ecc.). La polvere può essere il prodotto finale di una lavorazione o di un processo o un sottoprodotto indesiderato. Persino sostanze molto comuni come la farina di grano, la polvere di cacao, lo zucchero a velo, il tè, il caffè, presentano un pericolo d'esplosione, spesso mascherato dal loro aspetto familiare, quando sono trattate, sotto forma di polvere, su scala industriale in processi di macinazione, trasporto, separazione, essiccamento.
Una miriade di particelle con dimensioni ridotte viene prodotta durante i processi di lavorazione, generando polvere.

L'impiego delle batterie in ambienti con rischio di esplosione

Martedì, 20 Marzo 2018 PDF icon L'impiego delle batterie in ambienti con rischio di esplosione
1. I tipi di batterie e l'evoluzione tecnica 
 
L’energia elettrica in corrente alternata prodotta da sistemi termici (centrali a carbone, ad olio ecc.) o da centrali idroelettriche è del tipo “non accumulabile” mentre quella generata in corrente continua può essere immagazzinata tramite i dispositivi denominati “Batteria”. Questo ha fatto si che si potesse disporre di energia nel tempo e di poterne fruire anche in mancanza o guasto dell’erogazione dell’energia tradizionale in corrente alternata.
 
Nelle batterie ricaricabili la carica può essere completamente ristabilita mediante l'applicazione di un'adeguata energia elettrica, con controllo di tensione/corrente. Le caratteristiche fondamentali sono:
  • la tensione ai morsetti (espressa in volt) 
  • la capacità (espressa in ampere/ora) 
  • il tempo di scarica, espresso in A/hC (dove “A” è la corrente, “h” è la capacità in ore e “C” è il numero di cicli.

Il pressacavo barriera: sigillante modellabile (stucco bicomponente) vs sigillante auto-formante (resina bi-componente)

Venerdì, 23 Febbraio 2018 PDF icon Metodi di sigillatura del pressavano barriera
1. Premessa: la scelta del pressacavo
 
Nel concetto impiantistico è da sempre stato di primaria importanza avere una separazione fisica tra area sicura e area classificata.

L’importanza dei sistemi di anticondensa e preriscaldo nei quadri elettrici per ambienti con pericolo di esplosione

Martedì, 23 Gennaio 2018 PDF icon L’importanza dei sistemi di anticondensa e preriscaldo nei quadri elettrici per ambienti con pericolo di esplosione
Nei quadri elettrici per ambienti industriali vengono comunemente installati sistemi per la prevenzione della formazione di condensa al loro interno, formazione riconducibile allo scambio termico derivante dalle variazioni della temperatura ambiente nel passaggio dal giorno alla notte e viceversa.

I materiali costruttivi per zone classificate

Venerdì, 1 Dicembre 2017
Negli impianti chimici, petrolchimici ed, in genere, in tutte le tipologie di impianti industriali che presentano un pericolo di esplosione per la presenza di gas, in forma di nube o di polveri infiammabili, sussistono anche prodotti chimici aggressivi e dannosi che possono essere la fonte di degrado dei materiali di costruzione delle apparecchiature elettriche e non elettriche.
 
Diversi sono i materiali che vengono oggi utilizzati per la produzione di custodie, apparecchiature illuminanti, raccorderia e componenti che sono impiegati in luoghi con atmosfera potenzialmente esplosiva.
La lega di alluminio è oggi uno dei materiali maggiormente utilizzati a livello mondiale per la costruzione di custodie a prova di esplosione.

La costante di tempo del flusso luminoso nei corpi illuminanti con tecnologia a LED

Giovedì, 19 Ottobre 2017 PDF icon La costante di tempo del flusso luminoso nei corpi illuminanti con tecnologia a LED
Percentuale significativa rispetto all’emissione iniziale di flusso luminoso
 
1. Premessa
 
La continua crescita dell’illuminazione a LED sta significativamente trasformando l’industria dell’illuminazione, grazie alla capacità di fornire una gamma di milioni di colori ed effetti dinamici che l’illuminazione convenzionale non può eguagliare in termini di progetto, oltre alla miniaturizzazione delle dimensioni e alla bassa radiazione termica, che permette di poterli incorporare quasi ovunque.

Pagine