Tu sei qui

Venerdì, Ottobre 25, 2019

Quali possono essere le tipologie di gas o polveri che influenzano il modo di costruzione delle apparecchiature elettriche per gli ambienti con pericolo di esplosione?

Tante sono le sostanze gassose o polverulente che influenzano il modo di costruzione delle apparecchiature.
 
Le norme 60079-10-1 per i Gas e 60079-10-2 per le polveri le trattano in modo completo ed esaustivo ma, ai fini di una breve esemplificazione, vediamo alcuni esempi di gas e di polveri e le loro caratteristiche.
 

Vediamo nella Tabella 1 che, a seconda del tipo di gas, si ha una minima temperatura di innesco specifica, alla quale si può o meno associare una esecuzione e una classe di temperatura.

Tabella 1 Gas

A differenza dei gas, le polveri presentano anche la problematica del deposito stratificato (Tabella 2 Polveri) che, ovviamente determina un incremento della minor capacità di dissipazione della temperatura e, quindi, una maggior possibilità di innesco, alla quale si può o meno associare una esecuzione e una massima temperatura applicabile.

Tabella 2 Polveri

Per un maggior approfondimento sui rischi da polvere combustibile leggi anche Dai silos di grano all’industria alimentare e tessile: l’esplosività spesso mascherata delle polveri