Nuovo sistema di messa a terra elettronico GRDE-4200 a sicurezza aumentata

La protezione durante le operazioni di carico e scarico di liquidi e di materiale secco inerte

Nuovo sistema di messa a terra elettronico GRDE-4200 a sicurezza aumentata

Il GRDE-4200 è il nuovo sistema di messa a terra elettronico di Cortem Group con protezione ‘Ex eb/tb’ che garantisce la messa a terra di autocisterne durante il trasferimento di liquidi infiammabili, prevenendo la formazione di cariche elettrostatiche.

Nelle atmosfere potenzialmente l’elettricità statica si accumula durante le operazioni di carico e/o scarico dai mezzi di movimentazione di prodotti infiammabili ed esplosivi. Il riempimento, l’erogazione, il trasporto e il ribaltamento di materiali in veicoli o recipienti generano elettricità statica semplicemente attraverso il movimento del materiale in lavorazione o manipolazione. Il livello di carica è maggiore per i solventi poco conduttivi che fluiscono attraverso i tubi di plastica. Inoltre, un flusso veloce o grandi quantità di bolle d’aria che scorrono attraverso il tubo possono amplificare l’elettricità statica. Il carico infiammabile può incendiarsi se il veicolo non è adeguatamente messo a terra. Per evitare la generazione di scintille non basta utilizzare un collegamento di terra tra l’autobotte e la rete di terra dell’impianto, ma è necessario adottare una serie di misure di sicurezza che mettano in connessione i due sistemi in modo sicuro, garantendo l’incolumità delle persone e la salvaguardia delle cose. Tali sistemi sono comunemente denominati “sistemi di messa a terra” e funzionano con il principio della messa in equi-potenzialità degli oggetti metallici conduttori e semiconduttori presenti durante le fasi di carico o scarico dei prodotti potenzialmente esplosivi.

Gli ambienti pericolosi in cui è necessario avere un sistema di messa a terra sono ad esempio:

  • le baie di carico/scarico autobotti
  • i Jetty a mare per le operazioni di carico/scarico petroliere, metaniere o gasiere
  • i siletti di travaso prodotti, siano essi liquidi o solidi.

Durante tutta la fase di carico e scarico il GRDE-4200 verifica il mantenimento dell’equipotenzialità dell’impianto di terra mediante il collegamento di una pinza di terra. Il sistema elettronico è dotato di un circuito di protezione che controlla il valore della resistenza e lo confronta con il parametro impostato e, se questo valore rientra nel range prefissato, chiude il circuito elettrico tra i due sistemi equipotenziali. Viceversa, rimuove il consenso di funzionamento dalla pompa di carico e chiude la valvola di carico.



Il GRDE-4200 è composto da:

  • una custodia ‘Ex eb/tb’ Cortem che contiene la logica di controllo della messa a terra sviluppata da Cortem Group in Italia e certificata ATEX/IECEx
  • dai dispositivi di controllo e segnalazione Cortem ‘Ex eb/tb’, come la manovra di comando e le spie LED
  • una o due pinze di messa a terra per il collegamento ad autocisterne o altre parti metalliche.

Disponibile in alluminio o in resina poliestere di colore nero con proprietà antistatiche, il GRDE-4200 ha dimensioni e peso ridotti (3 kg) e un ampio range di temperatura ambiente che va dai -40°C ai +60°C. Il sistema di messa a terra è dotato di un cavo spiralato di colore giallo della lunghezza di 8 metri quando esteso, pratico e non ingombrante quando non utilizzato. Guarda il catalogo del GRDE-4200


GRDE-4200 disponibile in alluminio o in resina poliestere di colore nero con proprietà antistatiche

Data pubblicazione: 22-02-2021

Argomento: Approfondimento | Navale | Oil & Gas | Prodotti