I materiali costruttivi per zone classificate

Negli impianti chimici, petrolchimici ed, in genere, in tutte le tipologie di impianti industriali che presentano un pericolo di...

Negli impianti chimici, petrolchimici ed, in genere, in tutte le tipologie di impianti industriali che presentano un pericolo di esplosione per la presenza di gas, in forma di nube o di polveri infiammabili, sussistono anche prodotti chimici aggressivi e dannosi che possono essere la fonte di degrado dei materiali di costruzione delle apparecchiature elettriche e non elettriche.

Diversi sono i materiali che vengono oggi utilizzati per la produzione di custodie, apparecchiature illuminanti, raccorderia e componenti che sono impiegati in luoghi con atmosfera potenzialmente esplosiva.

La lega di alluminio è oggi uno dei materiali maggiormente utilizzati a livello mondiale per la costruzione di custodie a prova di esplosione. Le sue ottime caratteristiche di resistenza alla corrosione, fanno si che questo materiale sia universalmente riconosciuto come il più valido e versatile per la maggior parte delle applicazioni.

Cortem Group effettua costantemente dei test sui materiali utilizzati e degli studi approfonditi sulla loro resistenza agli ambienti esterni, in modo da effettuare delle scelte ponderate basate su esperienze oggettive e garantire in tal modo al Cliente la sicurezza dei propri prodotti nel tempo.

Vediamo in questo approfondimento le caratteristiche delle leghe di alluminio utilizzate da Cortem Group e la compatibilità o incompatibilità di alcune sostanze chimiche con i materiali ferrosi, non ferrosi, con le materie plastiche e con il vetro borosilicato utilizzati negli impianti industriali con pericolo di esplosione. 

Leggi l'approndimento

Data pubblicazione: 01-12-2017

Argomento: Approfondimento